Non sarà un castello ma è pieno di colori

Il mio nano non si bea ancora di una cameretta tutta sua. Questo perché vivendo in un bilocale già è stato parecchio difficile far convivere un frigorifero e un divano con un fasciatoio e un lettino dando ad ognuno la giusta collocazione, figuriamoci creare una stanza a misura di neonato.

Questo non significa che non abbia uno spazio suo, incastrato tra il comò, la pila di riviste e libri miei adibiti a comodino e il nostro letto ma ce l’ha. Dorme (bellabattuta) da sempre nel suo lettino col fedele orso Diego (c’ha pure un fasciatoio e un sacco di altre cose, tra cui una vaschetta per fare il bagnetto ripiegabile di design norvegese che ve la sognate quindi non state a chiamare i servizi sociali che non c’è il bisogno. per il momento) e un terribile Mickey Mouse canterino che c’ho sempre paura che la notte si animi e si trasformi nel topo assassino.

vaschetta

Dato che un cuoredimamma ce l’ho anch’io ho deciso di dedicare al nanetto almeno le due (mezze) pareti che ormai gli spettano. Dopo cinque mesi e mezzo (ognuno hai suoi tempi) la pseudo cameretta sta prendendo forma. Protagonista indiscusso è il disegno di Coinquilino che, c’avrá tanti difetti, ma bravo è bravo di un favolistico Pinocchio a Firenze degnamente incorniciato, un quadretto fatto con una vecchia pubblicità dei biscotti Plasmon del 1961 comprato durante una passeggiata al Perugia Flower Show, bellissima fiera di piante rare e inconsuete organizzata ogni anno in un suggestivo giardino della città  (se vi interessa date un’occhiata qua www.perugiaflowershow.com) e, udite udite, delle originalissime letterine in legno della Levi (no, non quelle con i pigliacci, le nostre hanno gli animali della savana) con le quali ho scritto “Pietro” sopra la testata del lettino per prevenire le crisi di identità del nano. Non saranno originali ma almeno sono colorate e alla fine il risultato è proprio carino.

pinocchioil romantico Pinocchio fiorentino e il bambino grassoccio vintage e, per finire,

la cura per prevenire le crisi esistenziali di mio figlio

image

E voi, avete qualche idea “salva-spazio” da suggerirmi per terminare il lavoro di arredo verticale?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...